Vivere in Costa Rica: La Pasc(q)ua

Usi e tradizioni del vivere in Costa Rica

Chi si prepara ad un espatrio deve conoscere anche queste sfumatore degli usi e costumi del paese. Per vivere in Costa Rica e integrarsi è necessario conoscere anche queste tradizioni.

vivere in costa rica
Oggi parliamo delle notevoli differenze della Pasqua in Italia e della Pascua in Costa Rica.
Avrete notato che si scrive diversamente con la “q” in Italiano e con la “c” in spagnolo ma questo non ha niente a che vedere con i diversi modi di trascorrere e vivere questa tradizione.

Al di là del significato e delle celebrazioni religiose vediamo come viene vissuta questa festività a livello civile.

Tra sacro e profano

In Italia sono riconosciuti come giorni festivi, la domenica e il lunedi successivo (in alcune zone è una mezza festa anche il martedi). Le festività scolastiche, invece, iniziano il giovedi precedente per terminare il mercoledi successivo.
Si abbinano poi alla Pasc(q)ua anche delle tradizioni gastronomiche come le uova di cioccolato, la colomba o altri dolci locali. Così, tanto per alimentare un po’ di consumismo.

vivere in costa rica

In Costa Rica, invece, si festeggia tutta la settimana precedente la Pasc(q)ua. Viene chiamata “semana santa” e rimangono chiusi tutti gli uffici pubblici e, naturalmente, le scuole.

vivere in costa rica
E’ raro, qua, sentire augurare “buona Pasc(q)ua”, l’augurio più consueto è sentire “buena semana santa”.
Questa settimana genera anche molto turismo interno, i costaricensi affollano le spiagge ed è per ciò che questo periodo viene considerato “altissima stagione”. Il lunedi è un feriale da cui riparte il solito trascorrere del tempo, scuola o lavoro che sia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*