L’educazione scolastica in Costa Rica

in-classe-2
Un breve articolo per spiegare il sistema scolastico in Costa Rica,
un riassunto utile per chi pensa di trasferirsi con la famiglia

Molti sapranno che la Costa Rica è nota come il paese che ha abolito l’esercito ed ha investito a favore della sanità e dell’educazione scolastica. Il risultato di questi sforzi è che il tasso di alfabetizzazione si è assestato fino alla soglia del 96%.

In Costa Rica l’anno scolastico inizia i primi di febbraio e termina i primi di dicembre. Durante l’anno scolastico sono previste due pause di vacanze, una settimana nel periodo pasquale e due settimane “invernali” nel mese di luglio.

Tutti gli studenti, sia che frequentino la scuola pubblica, sia la scuola privata, utilizzano uniformi come una forma di eliminazione delle differenze sociali tra studenti.

Nelle scuole private, i bambini di appena un anno possono già frequentare gli asili, che vengono chiamati “Giardini Infantili” e focalizzano l’insegnamento nella stimolazione precoce del bambino, il gioco è il metodo per eccellenza per sviluppare le nozioni intellettuali, sociali e morali del bambino. Questa fase è facoltativa.

L’Educazione Prescolare obbligatoria, è frequentata dai bambini che hanno 5 anni e 3 mesi al 15 di febbraio, dura un anno nel quale i bambini si preparano per entrare in prima elementare.

Segue l’Educazione Generale Basica che è frequentata dai bambini che hanno compiuto i 6 anni e 3 mesi, sempre entro il 15 di febbraio, ed è obbligatoria fino ai 14 anni e che corrisponde al 9° grado.

In molte scuole private l’educazione scolastica offre anche il 10° e 11° grado, chiamato “colegio” al termine del quale gli studenti avranno ottenuto il diploma (Bachiller), necessario per accedere all’università. Ci sono due tipi di collegio, l’Accademico che dura due anni e il Tecnico di tre anni.

in-classe-1

Inscrizione ad una scuola in Costa rica

I documenti necessari per inscrivere un ragazzo presso una scuola, sia privata che pubblica, che già frequentano in Italia, sono i seguenti:

• Pagella dell’ultimo anno frequentato
• Fotocopia dei passaporti dello studente e dei genitori
• Libretto delle vaccinazioni
Nel caso di prima iscrizione è necesario consegnare solo la copia dei passaporti e il libretto delle vaccinazioni.

A Playa del Coco e dintorni, ad esempio, visto l’aumento della popolazione infantile, oltre ad una scuola pubblica e un collegio, sono sorte ben 4 scuole private, tutte bilingue (spagnolo e inglese) e ammettono bambini da 18 mesi fino al collegio.

La più vicina è Dolphins Academy School (contatto: www. dolphinsacademycr.com e www.facebook.com/los.delfines.31). Si trova a poche centinaia di metri dal centro. Applicano nel loro Giardino d’Infanzia il metodo Montessorri.

Spostandoci a pochi chilometri dal centro troviamo la scuola Grenn Life Academy (contatto: http://greenlifeacademy.wordpress.com/) la quale è accreditata presso gli Stati Uniti D’America.

Appena usciti da Playa del Coco troviamo la scuola Sea Wonder Families (contatto: www.facebook.com/seawonders.families). Nata inizialmente per i più piccoli, come nido, enfatizzandosi in particolar modo sulla stimolazione precoce del bambino, ha successivamente sviluppato il settore primario fino al 3º grado.

Per ultima, ma non di minor importanza, c’è la Lakeside School Academy, che si trova a 10 minuti di auto dal Coco in direzione Liberia. La tratta è ben coperta da trasporti pubblici e privati. (contatti: www.facebook.com/lakesideschoolcr, http://www.lakesideschoolcr.com/index.php/es/). E’ una scuola molto attenta alle problematiche ambientali e l’insegnamento comprende alcune attività che difficilmente si riscontrano in altre scuole, come le basi dell’agricoltura organica, hidropónica, riciclaggio e di forestizzazione. I docenti sono di varie nazionalità, la maggior parte provengono dalla Spagna.

Una curiosità che potrebbe sorprendervi è che nell’ambito scolastico non è tollerato, da parte dei docenti, qualsiasi tipo di gioco che abbia come tema la guerra o le armi. Non è difficile sentirsi richiamare dagli insegnanti proprio per questi motivi.

Anche le università possono essere private e pubbliche.

L’università statale forse più rinomatata è la Universidad de Costa Rica (UCR) www.HYPERLINK “http://www.ucr.ac.cr/”ucrHYPERLINK “http://www.ucr.ac.cr/”.ac.cr  

Ma ce ne sono altre altrettanto valide come la Univesidad Nacional (UNA), www.HYPERLINK “http://www.una.ac.cr/”unaHYPERLINK “http://www.una.ac.cr/”.ac.cr o l’Istituto de Tecnologia de Costa Rica (TEC) www.tec.ac.cr o ancora la Universidad Estatal de enseñanza (insegnamento) a distanza (UNED),www.uned.ac.cr.

Due fotografie di un gruppo di studenti di Lakeside che sono andati al British English Olympics, alle olimpiadi di inglese a Londra :

in-gita-1

in-gita-2

13 comments

  1. Complimenti x il vostro sito, molto ben fatto, una curiosità, venendo a stare in costa rica x un anno circa è possibile iscrivere i miei figli di 10 e 13 anni alle scuole pubbliche? Io sono un pensionato, grz

    1. Scusa, Massimiliano, per il grande ritardo della risposta ma vediamo solo ora il tuo commento.
      La risposta è assolutamente si, l’iscrizione a scuola è garantita per ogni ordine e grado, eccezione fatta per l’università che per poterci accedere (nella pubblica, la migliore) devi avere ottenuto una ottima media nell’ultimo biennio di scuola.
      Per gli studenti iscritti a scuola è automatica la residenza che avrà valore per tutto il periodo degli studi, università compresa.

  2. Il sito e le informazioni sono ottime. Io dovevo fare una ricerca sulľ educazione in Costa Rica e questo sito è stato UTILISSIMO. Complimenti.

  3. Grazie per queste utili informazioni! Mío figlio di cinque anni non e’ vaccinato ed il prossimo anno dovra’ iniziare la scuola in costarica. sara’ possibile iscriverlo, dovro’ portare specifici documenti? Grazie per la vostra risposta

    1. Ciao Claudia, in Costa Rica le vaccinazione non sono obbligatorie ma solamente raccomandate.
      In effetti scriviamo che al momento dell’iscrizione viene richiesto il libretto delle vaccinazioni ma all’atto pratico non è così. Almeno non da queste parti, vivo in Guanacaste. Può essere che in altre zone, nella capitale, ad esempio, venga richiesto.
      Se il libretto ce l’hai, portalo, altrimenti non credo che ti facciano storie dal momento, ripeto, che non sono obbligatori.

  4. Buongiorno, ho due figli uno al terzo anno ed uno al quarto di scuola superiore, come dovrebbero fare per continuare gli studi?
    Grazie

    1. Mi scuso per il fortissimo ritardo della risposta ma c’è qualcosa che è andato storto nell’automatismo che avrebbe dovuto avvisarmi della domanda rivolta. Spero possa essere utile ugualmente.

      È un problema infatti, potrebbero perdere molti anni …
      In Costa Rica, il bachilarato, che corrisponde agli studi superiori in Italia, è di due anni, il decimo e l’undicesimo. I suoi figli avrebbero già terminato gli studi ed avrebbero avuto accesso all’università. Cosa che però non credo sia possibile adesso, dovrebbero frequentare questi due anni prima di poter accedere all’università.
      Anche perchè nelle università pubbliche, in Costa Rica, che sono le migliori (e praticamente gratuite), ci si accede solo dopo aver sostenuto un esame durante l’undicesimo anno e con una media di voto altrettanto alta. La media viene calcolata tenendo conto delle medie dei trimesti degli ultimi due anni (per il 40%) più il voto all’esame di stato (valido per il 60%).
      Come se non bastasse, per frequentare questi due anni dovrebbero avere una certa padronanza della lingua spagnola.

      Rimarrebbero le private ma sono un ripiego, sono care e, come potrà capire, anche il livello di non è che sia dei migliori.

    1. Per quanto ne sappia no … le private sono per la maggior parte statunitensi e sono quasi tutte bilingue.
      Alcune hanno il dodicesimo anno (bachilarato internazionale) che serve (serve?) per accedere alle università statunitensi … ma che in Costa Rica non serve a niente. Ma credo che serva a poco anche negli altri paesi (Stati Uniti compresi) dove comunque si dovrebbero sostenere delle prove d’accesso, ma di questo non ne sono certo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*