La deposizione delle uova delle tartarughe in Costa Rica

tartaruga verde

Il fenomeno della deposizione delle uova, da parte delle tartarughe marine, in Costa Rica, è frequente un po’ in tutte le spiagge, sia sul lato dell’oceano Atlantico che in quello del Pacifico.Il luogo che desta più fascino è sicuramente il “Tortuguero”, un parco sul caribe a nord della Costa Rica.

Nel Tortuguero, l’interesse maggiore è forse suscitato alla presenza della Tartaruga Verde (Chelonia mydas) anche se il periodo della deposizione sia limitato ad un paio di mesi (luglio e agosto).
Anche altre speci di tartartarughe depongono le proprie uova presso le spiagge del Tortuguero, la Carey, la Baula e la Caballera.

Anche sull’altra costa, quella pacifica, sono numerose le spiagge dove le tartarughe approdano per depositare le uova, alcune specie in determinati periodi e in massa mentre altre anche ogni notte e singolarmente. Le tartarughe marine tornano sulla terra ferma solo per questa occasione e scelgono la stessa spiaggia che le ha viste nascere.


turtle-nesting-map
Torniamo alla tartaruga verde, di medie dimensioni, è chiamata cosi per il colore della sua carne, in quanto la sua alimentazione è quasi esclusivamente composta da alghe. Era un’ottima fonte di cibo fresco per gli equipaggi delle antiche navi in quanto possono stare senza mangiare anche per lunghi periodi.

Durante il periodo di fecondazione si avvicinano alla costa insieme ai maschi dove avviene l’accoppiamento e dopo poco tempo si avviano sulla spiaggia per costruire il nido. Le tartarughe, fuori dall’acqua, si muovono con difficoltà ma scelgono accuratamente il posto adatto, dove non verrà raggiunto dall’alta marea. Scavano una buca profonda una cinquantina di centimetri e deporranno un centinaio di uova che hanno la dimensione e l’aspetto di una pallina da ping pong.

La sabbia, con l’aiuto dei raggi solari, fungerà da incubatrice e dopo circa un paio di mesi le uova si schiuderanno. E`il periodo più critico, quello della schiusa, per le piccole tartarughine che iniziano a subire da subito una grossa selezione per via dei predatori. Escono infatti contemporaneamente alla nidiata e si dirigono immediatamente, d’istinto, verso il mare.

Le femmine, in età matura, torneranno sulla stessa spiaggia per deporre a loro volta le uova ma solo una piccolissima parte riuscirà, si parla di meno di dieci elementi per nidiata …..

In alcune zone, ci sono organizzazioni che si prendono cura delle uova e le raccolgono per farle incubare in aree recintate e protette dai predatori, già subito dopo la deposizione. Le uova vengono accuratamente segnate per essere sistemate nella stessa posizione, altrimenti non si schiuderebbero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*