Emigrare in Costa Rica, Regolamenti e Procedure

 Per emigrare in Costa Rica è necessario ottenere la residenza. Per questo bisogna conoscere molto bene le norme e le procedure, un argomento complesso ed in continuo divenire.
emigrare in costa rica

Per avere le informazioni per emigrare in Costa Rica, in Italia, si possono contattare le Ambasciate della Repubblica della Costa Rica. Hanno sede a Roma e Milano, ma queste tipicamente non hanno tutte le informazioni pronte sul tema dell’immigrazione. Questa materia viene trattata direttamente dalla “Direccion General de la Migracion y Extranjeria” con sede a San José. In ogni caso è sempre consigliato farsi seguire da un avvocato Costaricense esperto di pratiche per l’immigrazione. Costaricaonline si avvale di studi di Avvocati specializzati in materia e con tanti anni di esperienza e di dimostrata affidabilità e serietà.

A Marzo del 2010 è stata approvata la Legge n° 8764 denominata Ley General de Migracion y Extranjeria. La nuova legge riporta importanti novità rispetto alla precedente normativa.

Vediamo ora come iniziare il cammino per emigrare in Costa Rica. La gestione dell’ immigrazione in Costa Rica, prima ripartita tra vari organi competenti, è stata affidata ad un unico organismo “il Consejo Nacional de Migracion”. Un organo amministrativo del Ministerio de Gobernacion y Policia e della sua Direccion General de la Migracion y Extranjeria. La verifica sul campo dell’applicazione e del controllo dell’ attività migratoria del paese è demandato ad un corpo speciale denominato Policia di Migracion.

SOGGIORNO PER TURISMO

Il visto turistico autorizza, di norma, un soggiorno fino a novanta giorni. Se si vuole allungare il visto turistico bisogna presentare domanda all’Ufficio dei permessi temporanei del Dipartimento di Migrazione. I visti turistici non sono solitamente estesi, salvo in circostanze speciali che vengono valutate caso per caso. I turisti sono soggetti ad una tassa di imbarco prima della partenza dal paese. 

REQUISITI PER LA MIGRAZIONE IN COSTA RICA

Per emigrare in Costa Rica si deve avere un passaporto valido con una data di scadenza di almeno 30 giorni dopo l’ingresso nel paese. Si deve disporre anche del biglietto aereo di ritorno datato entro 90 giorni dall’arrivo. Questo punto è importante in quanto potrebbe facilmente esservi vietato l’ingresso nella Costa Rica. Il passaporto deve essere in buono stato. Le autorità d’immigrazione possono infatti rifiutare l’ingresso se il passaporto è danneggiato o per la mancata esibizione a richiesta del biglietto aereo con il ritorno. Questo potrebbe comportare l’impossibilità di entrare nel paese.

RESIDENZA TEMPORANEA

Per emigrare in Costa Rica, e viverci, si può richiedere la residenza “Temporanea”. Si devono possedere alcuni requisiti, che poi vedremo in seguito. Quello che è importante sapere è che la residenza temporanea dura 3 anni. Solo dopo questo periodo si può fare richiesta per la residenza Permanente. La Permanente darà diritto alla cittadinanza Costaricense solo dopo 5 anni complessivi di residenza ufficiale in Costa Rica per cittadini di origine Spagnola o dei paesi latino americani e dopo 7 anni complessivi per tutti i cittadini degli altri paesi.

Adesso vediamo quali sono i principali requisiti per emigrare in Costa Rica. E come fare richiesta della residenza “Temporanea” in Costa Rica. Tutte le informazioni relative al tema immigrazione nella Costa Rica, di cui parliamo di seguito, potete trovarle sul sito www.migracion.go.cr.

Le categorie di persone che possono ottenere un’autorizzazione di residenza temporanea sono:

Coniuge di cittadino del Costa Rica

Questo tipo di residenza possono ottenerla gli stranieri che si sposano con un cittadino o una cittadina del Costa Rica. Dopo avere avuto questa residenza senza interruzioni per tre anni, la persona straniera può richiedere un cambiamento di categoria e ottenere una residenza permanente. Inoltre i coniugi di Costaricensi possono optare per la nazionalità Costaricense.

Gli Investitori

Per ottenere questo tipo di residenza temporanea si devono fare investimenti pari o superiori a 200 mila dollari. Che teoricamente dovrebbero generare benefici concreti per il paese, come ad esempio nuovi posti di lavoro. Questo programma richiede che l’investitore (così come è inteso anche in Italia) abbia costituito ovviamente una società. Non è necessario emigrare in Costa Rica per investire nel paese. Ma se decide di vivere in questo paese investendo, si può scegliere questo tipo di richiesta. E’ una pratica di immigrazione complessa che va di certo gestita da un avvocato specializzato in queste tematiche.

I Rentisti o affittuari

Il 17 maggio 2012 è cambiata la normativa che regola la residenza temporanea come Rentista. Il cittadino straniero che vuole ottenere una residenza temporanea come Rentista, ovvero titolare di rendita, deve dimostrare di avere un reddito mensile di 2.500 dollari per i successivi 2 anni. Ovvero avere un deposito di 60.000 dollari in un conto bancario in Costa Rica e prelevare 2.500 dollari al mese. Questo per dimostrare il reddito. Lo straniero dovrà presentare un documento rilasciato da uno dei seguenti uffici:

una Banca Pubblica del Costa Rica. una Istituzione finanziaria. una banca straniera. un Commercialista certificato. uno Studio legale.

Tale regola viene naturalmente estesa anche alla famiglia convivente che usufruisce della stessa agevolazione con un unico deposito del capofamiglia. Con questo importo si può ottenere la residenza temporanea anche per il coniuge e i suoi figli minori di anni 25 o di età superiore se disabili. Se il documento viene rilasciato da un paese straniero, dovrà essere autenticato dal consolato della Costa Rica o apostillato. Il richiedente beneficiario dovrà attenersi ai seguenti vincoli:
– che i proventi economici richiesti siano versati nel circuito bancario nazionale.
– che sia stipulata una assicurazione col sistema nazionale della Cassa Costaricense della Sicurezza Sociale (Caja Costarricense del Seguro Social – CCSS)
– che sia assicurata una permanenza nel paese di almeno quattro mesi l’anno.

I pensionati

Il pensionato richiedente la residenza teporanea dovrà presentare i documenti che certifichino un reddito di almeno $ 1.000 al mese. Possono provenire da pensioni governative, private o della sicurezza sociale del paese di provenienza. Inoltre devono certificare che percepirà questo beneficio vita natural durante. Con questo importo il richiedente può ottenere la residenza temporanea anche per il coniuge e i suoi figli purché minori di anni 25 o di età superiore se disabili. Requisito fondamentale è che il pensionato risieda nel paese per almeno quattro mesi l’anno.

I religiosi

Questo tipo di residenza è rivolta alla categoria dei religiosi. Quelle fedi religiose accreditate dal Ministerio de Relaciones Exteriores y Culto.

Gli agenti, i rappresentanti, i dirigenti ed il personale tecnico di imprese con sede in Costa Rica ed i loro coniugi e figli

Possono richiedere questo tipo di residenza temporanea gli stranieri (i loro coniugi e figli) che cercano un lavoro come agente, rappresentante, manager o personale tecnico di un’azienda con sede in Costa Rica, in uno di quei settori definiti strategici e prioritari dalla direttive del Governo “Sull’ immigrazione e gli investimenti stranieri”. Le aziende con sede in Costa Rica, autorizzate dalla Direzione Generale di Migrazione, possono rivolgersi direttamente presso gli uffici di tale organismo e chiedere una residenza temporanea per il titolare dell’impresa o suo legale rappresentante e per lavoratori stranieri in organico.

Le richieste possono riferirsi solo ai profili dei dirigenti, quadri, dipendenti speciali o tecnici professionisti specializzati.

Si richiede una buona conoscenza imprenditoriale nazionale e internazionale.  Una conoscenza adeguata delle attrezzature tecnologiche specialistiche e/o dei mercati, dotati di formazione universitaria e/o di storia del lavoro. La residenza temporanea si riferisce anche al coniuge e ai figli minori di anni 25 o di maggiore età ma disabili. Ma non avranno la possibilità di svolgere lavoro retribuito per conto proprio o come dipendenti in quanto si autorizza la loro residenza temporanea solo come accompagnatori. La residenza temporanea per i lavoratori è concessa per un periodo di due anni, scaduto il quale dovrà essere abbandonato il territorio nazionale.  A meno che l’azienda abbia bisogno dei loro servizi e richieda una proroga. La possibilità di rinnovo del permesso sarà approvato in base ai criteri e agli orientamenti che il Dipartimento di Immigrazione e del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale.

Gli scienziati, i professionisti, gli stagisti ed i tecnici

Questa categoria di residenza temporanea comprende gli stranieri che hanno una competenza scientifica o tecnica. La richiesta deve essere fatta dalla società in cui opera il lavoratore, specificando i precisi motivi per cui la persona si deve trasferire in Costa Rica.

Gli atleti

Possono richiedere la residenza temporanea tutti gli atleti che svolgono un’attività sportiva a livello professionistico regolarmente accreditati presso il Consejo Nacional del Deporte y la Recreación

I giornalisti ed il personale delle agenzie di stampa

Sono ammessi a questa categoria di residenza temporanea tutti i giornalisti stranieri ed il personale delle agenzie di stampa impegnati come corrispondenti nel paese per coprire una notizia. Deve essere inviata una lettera al Direttore dell’immigrazione firmata dal legale rappresentante dell’agenzia di stampa in cui si richiede l’ingresso nel paese del giornalista straniero.

RESIDENZA PERMANENTE

Acquisiscono lo status di residenti permanenti coloro che abbiano ottenuto una residenza a tempo indefinito. Possono ottenerla :
a) coloro che, assieme al suo coniuge o ai suoi familiari consanguinei di primo grado, abbiano beneficiato di una residenza temporanea per almeno tre anni consecutivi
b) coloro che sono parenti di primo grado per consanguineità con un cittadino Costaricense.
c) coloro cui viene riconosciuto lo status di rifugiato politico

Per contattarci in merito al tema “Emigrare in Costa Rica, Regolamenti e Procedure”, scrivere a : emigrare@costaricaonline.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*